Descrizione generale del caso di studio

L'Alto Adige è una provincia autonoma Italiana e fa parte della regione Trentino-Alto Adige. Si registra una popolazione di 532.080 abitanti nel 2019. Ha una superficie totale di 7.400,43 km². L'area è amministrativamente suddivisa in 116 comuni. In Alto Adige circa il 64,5% della superficie totale della provincia si trova al di sopra dei 1500 m s.l.m. e solo il 14% è al di sotto dei 1000 m. Pertanto, gran parte della popolazione è concentrata in aree relativamente ristrette delle valli, ad altitudini comprese tra i 200 e i 1200 m circa - principalmente nella zona delle grandi conoidi alluvionali e degli ampi bacini vallivi. Le aree più densamente popolate si trovano nella Valle dell'Adige, dove si trovano tre delle quattro città più grandi, Bolzano, Merano e Laives. Il 43,9% degli abitanti dell'Alto Adige vive in sette comuni con più di 10.000 abitanti. (Landesinstitut für Statistik (Astat): Demografische Daten für Südtirol 2018.  accesso il 12.11.2020.)

I fondovalle pianeggianti sono utilizzati principalmente per l'agricoltura. Le tre grandi valli principali dell'Alto Adige sono la Val d'Adige, la Val d'Isarco e la Val Pusteria, formate dal ghiacciaio principale e dai suoi tributari. Oltre alle tre grandi valli principali, l'Alto Adige ha anche un gran numero di valli laterali. (Wikipedia: Südtirol, Täler, accesso il 12.11.2020.)

Copernicus Programme: Corine Land Cover, CLC
Programma Copernico: Corine Land Cover, CLC 2018 https://land.copernicus.eu/pan-european/corine-land-cover/clc2018, accesso il 12.11.2020

L'Alto Adige è un territorio montuoso dove il 94,5 % della superficie non è utilizzabile per costruire. In vista delle prossime generazioni, il paesaggio deve quindi essere utilizzato con attenzione, affinché l'Alto Adige continui ad essere uno spazio abitativo attraente sia per gli abitanti che per gli ospiti. La nuova legge provinciale "Spazio e paesaggio" è entrata in vigore nel luglio 2020 e affronta nuove sfide per i comuni, i progettisti e gli architetti altoatesini e per l'intero settore edile.
L'obiettivo più importante della nuova legge è quello di consentire uno sviluppo sociale ed economico sostenibile da un lato e di ridurre il consumo di suolo e l'espansione urbana dall'altro, al fine di proteggere il paesaggio naturale e culturale dell'Alto Adige in modo sostenibile ed efficiente. Lo strumento più importante a tal fine consiste nel definire delle aree insediative da parte dei comuni. In futuro, i nuovi terreni edificabili (ad eccezione delle aree industriali e delle aree ad uso speciale) potranno essere designati solo all'interno dei confini insediativi definiti. Ciò consentirà uno sviluppo compatto degli insediamenti e il contenimento dell'espansione urbana. Ciò significa ad esempio, che i nuovi terreni edificabili dovranno essere confinanti con terreni già attualmente edificabili, che gli edifici presenti dovranno avere la precedenza su quelli nuovi e che i comuni dovranno inserire rigorosamente nella loro pianificazione gli spazi inutilizzati o sottoutilizzati. In questo modo gli edifici esistenti verranno utilizzati prima che nuove aree siano designate come terreni edificabili.Un altro elemento importante della nuova legge provinciale è il rilevamento obbligatorio degli edifici vuoti nei comuni.

I villaggi e le città non devono perdere la loro attrattiva. Allo stesso tempo si deve contrastare l'ulteriore consumo di suolo da parte dei nuovi edifici. Pertanto diventano particolarmente importanti le ristrutturazioni, l'aggiunta di ulteriori piani mediante l’innalzamento dei tetti, la gestione dei vani vuoti, l'uso di materie prime sostenibili e l’applicazione di concetti urbanistici innovativi.

Vacancy management South Tyrol
Gestione degli spazi ed edifici vuoti in Alto Adige/Südtirol

Dato che l'area urbana viene limitata, si dovrà puntare ad una gestione sostenibile del consumo di suolo. Si applicherà il principio "il vecchio prima del nuovo" e la riduzione del consumo di suolo attraverso soluzioni intelligenti. Per questo motivo Plattform Land ha istituito un comitato consultivo "Uso del suolo intelligente", che fornisce pareri esperti e consigli su come agire.

Progetto pilota Alto Adige, Italia: gestione degli spazi ed edifici vuoti

Dal 2017 Plattform Land conduce un progetto pilota sulla gestione degli spazi ed edifici in alcuni comuni selezionati dell'Alto Adige. L'obiettivo è quello di aumentare ulteriormente l'attrattiva del comune e allo stesso tempo di ridurre il consumo di suolo.

Brandruine Klausen
Brandruine Klausen, prima e dopo il rinnovo

L'obiettivo principale è quello di registrare gli spazi ed edifici vuoti, sensibilizzare e fornire una prima consulenza ai gruppi target e comunicare con i proprietari. L'approccio si basa sulle esigenze delle persone interessate, tenendo conto della struttura dell'edificio esistente e dell'ambiente circostante; così come, durante la realizzazione, invita soprattutto le persone ad attivarsi ed agire.

Information event with the citizens of the municipality Truden, South Tyrol
Evento informativo con i cittadini del comune di Truden, Alto Adige

Le fasi di lavoro del progetto sono le seguenti: 

  1. Registrazione degli spazi ed edifici vuoti/spazi vuoti tra gli edifici
  2. Sensibilizzare l'opinione pubblica su uno sviluppo interno ai centri urbani
  3. Digitalizzazione dei dati in coordinamento con la Provincia dell'Alto Adige e l'Associazione dei Comuni con l’obiettivo di uniformare il software GIS ed il suo ulteriore sviluppo per la gestione degli spazi e edifici vuoti
  4. Consulti iniziali con cittadini interessati ed esperti (architetti, KVW Arche) durante il giorno dello sviluppo interno
  5. Sarebbero da esaminare e coordinare azioni volte a sussidiare i comuni e coloro che desiderino riqualificare gli spazi, come già avviene in alcune regioni limitrofe. Questo è ciò per cui lavora Plattform Land.

I comuni pilota sostengono il coordinamento del progetto svolto dall’ Associazione Plattform Land attraverso contributi o con il conferimento di un mandato.

Link al progetto: https://www.plattformland.org/en/vacancy-management/